Un’iniziativa diversa ha portato, ieri mattina, un gruppo di satini e simpatizzanti a scoprire la storia della SAT passeggiando per le vie del centro di Trento.

Ritrovo alle ore 10.00 in piazza Dante, sotto la statua del famoso poeta, con Anna Facchini, presidente di SAT, Silvio Mucchi, presidente del Fondo Comune delle Casse Rurali trentine, Luca Biasi, responsabile dell’ufficio sentieri SAT, e Riccardo Decarli, bibliotecario della biblioteca della Montagna – SAT, che ha accompagnato, con la sua narrazione, il trekking urbano, conclusosi presso la Casa della SAT: il palazzo Saracini-Cresseri.

Un trekking diverso perché la città è un libro a cielo aperto e racconta storie che pochi conoscono; come quella di Giovanni Canestrini, zoologo darwiniano e socio onorario della SAT, o  Guglielmo Ranzi, promotore del monumento, a cui è dedicata una targa al centro del giardino.

A seguire la presentazione del progetto “15 sentieri per 150 anni”, realizzato grazie al sostegno del Fondo Comune delle Casse Rurali trentine, per il quale sono stati selezionati 15 itinerari rappresentativi della storia di SAT e della Cooperazione trentina. Itinerari di varia lunghezza e difficoltà, selezionati da Luca Biasi e da Riccardo Decarli, per il loro interesse storico, culturale ed ambientale.

Scopri i 15 sentieri!