Mostra Gasherbrum IV 1958 - Verso la montagna di Luce

Al 21 settembre 2019 al 4 gennaio 2020

La sezione CAI di Bolzano organizza qui, presso il Centro Trevi dal 21 settembre 2019 al 04 gennaio 2020 la Mostra Gasherbrum IV 1958 – Verso la Montagna di Luce”.

Presentata all’assemblea nazionale di Trieste, è stata esposta a Sondrio presso Castel Masegra dall’11 maggio al 09 settembre 2018. Il responsabile della nostra Commissione Cultura e Vice Presidente della sezione, Maurizio Veronese, l’ha visitata l’estate scorsa ed essendo rimasto molto colpito, ha immediatamente proposto al Consiglio Direttivo della sezione di portarla a Bolzano ricevendo parere favorevole all’iniziativa. Noi abbiamo la fortuna di vivere in un ambiente particolare tra le più belle montagne del mondo, le Dolomiti, ci è sembrato quindi doveroso proporre alla cittadinanza ed ai nostri soci una mostra che racconti le avventure di personaggi che si sono cimentati anche sulle nostre montagne, inoltre alcuni di loro sono originari di questi luoghi.

La Mostra verte sulla scalata del Gasherbrum IV nel 1958 da parte di Walter Bonatti, Carlo Mauri, Riccardo Cassin, Toni Gobbi, Donato Zeni, Giuseppe De Francesch, Giuseppe Oberto e Fosco Maraini. È una mostra assai suggestiva che racconta l’avventura di questi scalatori verso la vetta del Gasherbrum IV, la Montagna di Luce del Karakorum che con i suoi 7925 metri è una delle più maestose ed impervie cime del pianeta. Fu un’impresa piena di rischi e di incertezze. Un’indimenticabile pagina di alpinismo e di umanità. 

Le fotografie sono di Fosco Maraini noto orientalista, scrittore, regista, fotografo, cineoperatore, colto osservatore e narratore della spedizione. Le immagini sono riemerse dagli archivi della Cineteca Centrale del CAI, molte anche inedite, in bianco e nero e a colori Kodachrome. Sono presenti anche le appassionanti scene da lui girate per il film ufficiale della missione.

È qui presente Marco Albino Ferrari (ringraziamenti) che conun racconto dal vivo: VERSO LA MONTAGNA DI LUCE ci racconterà questa pagina di storia dell’esplorazione e dell’alpinismo e al termine ci guiderà alla scoperta della mostra di cui è stato curatore a Sondrio.

Il 3 ottobre ci sarà al centro Trevi la presentazione del libro fotografico e testuale di Alessandro Giorgetta e Anna Girardisul Gasherbrum IV edito dal CAI e si ipotizza la partecipazione anche di un alpinista locale (non si ha ancora certezza sul nominativo). Dovrebbero inoltre essere presenti il Presidente Generale Vincenzo Torti e Antonio Montani. Il libro diventerà una sorta di catalogo della mostra stessa.

Il 4 ottobre la presentazione del Sentiero Italia CAI di cui è responsabile a livello locale Carlo Alberto Zanella, consigliere della sezione di Bolzano e Vice Presidente del CAI Alto Adige, che insieme a Filippo Cecconi ha realizzato la parte che attraversa l’Alto Adige e che finora era assente nel percorso. Saranno presenti i vertici nazionali del CAI e parteciperà uno dei fondatori del Cammino Italia CAI Teresio Valsesia. Il 7 e 8 settembre scorso la staffetta avrebbe dovuto toccare l’Alto Adige e raggiungere il Rifugio Bolzano, di proprietà del CAI sezione di Bolzano, organizzatore della Mostra in questione, ma il brutto tempo ha costretto gli organizzatori ad annullare per ora l’evento.

La Mostra Gasherbrum IV - 1958 ha ottenuto inoltre il patrocinio del Comune di Bolzanodella Fondazione Dolomiti UNESCO e la collaborazione della Camera di Commercio di Bolzano.

La Mostra è stata pensata per essere inserita nel contesto di Montagnalibri, evento a cura del Trento Film Festival, del Comune di Bolzano, della Camera di Commercio di Bolzano e con la collaborazione del CAI sezione di Bolzano. Il Trento Film Festival è inoltre partner attivo nell’organizzazione della Mostra Gasherbrum IV 1958 – Verso la Montagna di Luce e, tra gli altri eventi, presenterà il 24 settembre il film: “Gasherbrum - Der Leuchtende Berg” di Werner Herzog. Già il fatto, poi, di partire contemporaneamente ad una importantissima manifestazione ormai collaudata come Montagnalibri è qualcosa di molto importante e garanzia di un ottimo traino.

Si è poi pensato che, vista l’importanza dell’evento, sarebbe stato utile poter avere la collaborazione di altre realtà culturali della città. Innanzitutto c’è stata la disponibilità del Direttore di Ripartizione Ufficio Cultura della Provincia di BolzanodellaDirettrice dell’Ufficio Cultura della Provincia e dellaDirettrice del Centro Trevi, che hanno proposto di coinvolgere nella manifestazione anche l’Ufficio Biblioteche Provinciali conla Biblioteca Claudia Augusta, che presenterà i libri: “Se vuoi puoi” con l’autrice Alessia Refolo, “Walter Bonatti- Scalare il Mondo” a cura di Angelo Ponta che sarà presente all’incontro, “K2. La Storia della Montagna Impossibile” con l’autore Alessandro Boscarino e “Alimentazione in alta quota” con la presenza dell’autrice dott.ssa Donatella Polvara; il Centro Audiovisivi e Mediatecache ha proposto di dedicare la rassegna tematica che propongono ogni anno a: “Il Mito della Montagna sullo Schermo” attraverso la stampa di una brochure che verrà messa a disposizione degli utenti della Mediateca stessa con una proposta di documentari che possono essere presi in prestito e quattro successivi pomeriggi cinematografici da ottobre a dicembre con film dedicati alla montagna: 

 

In motocicletta sulle Dolomiti di Lothar Rübelt (1926) Riedizione digitale (2006)

Blind Husbands. Mariti Ciechi di Erich von Stroheim (1919) Riedizione digitale (2008)

Il Rifugio. Storie di Escursionisti in Alto Adige di Vincenzo Mancuso (2012)

La Montagna al Femminile. Viaggio attraverso la Storia dell’alpinismo di Ingrid Runggaldier e Wolfgang Thomaset (2002).

 

Partecipa inoltre il Centro Multilingue che presenta: “Una montagna di lingue”, alla scoperta della montagna raccontata in vari modi: narrativa, film, letteratura di viaggio, miti e saghe, libri per bambini.

È coinvolta anche l’Azienda di Soggiorno che ha inserito la Mostra Gasherbrum IV - 1958 negli eventi del Mercatino di Natale 2019 e proporrà, il 14 dicembre tramite la nostra sezione CAI Bolzano, una serata con Dacia Maraini, figlia di Fosco, autore delle fotografie e del filmato originale presente alla Mostra. Dialogherà con Alberto Faustini (direttore del giornale Alto Adige).

È prevista anche la partecipazione dell’UPAD che organizzerà una serata al Centro Trevi dal titolo: “Uomini di ghiaccio: Nobile, Sora, Amundsen. La tragica spedizione del dirigibile Italia al Polo Nord e l’eroica resistenza nella Tenda Rossa”.

Partecipa anche il Soroptimist Club Bolzano-Bozen che presenta una serata con Ingrid Runggaldier dal titolo: “Mary Varale e Paula Wiesinger Steger un 6° grado al femminile”.

La Fondazione Dolomiti UNESCO presenterà una serata dal titolo: “Campo Sentieri. Dolomiti Patrimonio UNESCO”, nell’ambito della proposta SOSerrai per la ricostruzione dei Serrai di Sottoguda.

Anche la Società Dante Alighieri ha dato la disponibilità a collaborare e propone una mostra di “Paesaggi Dolomitici”dell’artista russo-americana Sonia Grineva che nei suoi lunghi soggiorni in Alto Adige ha illustrato artisticamente le più significative località della nostra provincia situate nel contesto e nello sfondo delle stupende Dolomiti. La data di esposizione saràdal 02 ottobre al 24 novembre 2019 presso la Galleria Civica a Bolzano e proprio il 02 ottobre alle ore 18.00 è prevista l’inaugurazione della Mostra, con la partecipazione del Coro Rosalpina.

Abbiamo anche l’onore, come Cai sezione di Bolzano, di averenel periodo della Mostra, gli Acquerelli di Riccarda De Eccher, pittrice di fama internazionale, originaria di Bolzano ma che da anni vive ed espone negli Stati Uniti e non solo, dal titolo “Dolomiti-Acquerelli”, che saranno esposti dall’ 08 dicembre 2019 al 31 gennaio 2020, e che ha ottenuto oltre il Patrocinio del Comune di Bolzano anche il Patrocinio dalla Fondazione Dolomiti UNESCO ed è stata anche inserita tra gli Eventi per i dieci anni dell’attribuzione alle Dolomiti di Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. 

Il 09 dicembre alle ore 18.00 è prevista l’inaugurazione della sua Mostra.

Partecipa anche il Coro Rosalpina del CAI sezione di Bolzanoche animerà musicalmente alcuni di questi eventi, come già abbiamo visto.

Ci saranno anche le varie serate già previste tra le attività culturali del CAI Bolzano

- il 27 settembre sarà con noi Eleonora Delnevo “Inseguendo la passione: la “doppia” faccia della medaglia” (al mattino sarà al Liceo Toniolo per dialogare con gli studenti),

- il 18 ottobre Sandro Sedran“Sottoterra: il lavoro di documentazione video-fotografica del S-team, una squadra di speleologi molto affiatata”

- il 15 novembre Matteo Grandesso e Luca Zontini“Viaggio in Islanda”,

- il 6 dicembre Maurizio Zanolla “Manolo”“Eravamo Immortali”

Queste quattro serate si terranno al Teatro Comunale in Galleria Telser alle ore 20.30.

Come CAI Bolzano organizziamo anche alcune proiezioni cinematografiche relative a film su Fosco Maraini e sul Gasherbrum nei mesi di novembre e dicembre:

 

Haiku Sull'albero Del Prugno (Haiku On A Plum Tree) di Mujah Maraini Meheni, Italia 2016

G IV. Una Cresta tra Guerra e Passato” di Fulvio Mariani e Mario Casella, Svizzera 2003

Fosco Maraini, Il Miramondo” di Marco Colli e Alberto Meroni, Italia/Svizzera 2018.

 

È stata effettuata la traduzione dei testi presenti nella Mostra in tedesco ed in inglese su appositi cartoncini

Si è voluto realizzare e stampare un libretto con la programmazione dei vari eventi previsti durante i mesi di esposizione della Mostra ed una brochure finalizzata a spiegare la Mostra stessa.

Questo mese, con il supporto del Comitato Editoriale del CAI è stato pubblicato sulla rivista “Montagne 360°” un articolo dedicato a questa nostra Mostra.

Si è realizzato un sito ad hoc relativo alla Mostra del Gasherbrum ed alle attività culturali del CAI Bolzano che è attivo al link: www.culturacaibz.com

 

Meteo
Previsione attuale
Le nostre attività
Le sezioni

Seleziona la sezione

Vai alla Sezione
I nostri rifugi

Seleziona il rifugio/bivacco

Vai al rifugio
I nostri sentieri
Spazio Alpino
Biblioteca