Perimetro del Trentino

Tratta 15 – da Pejo a Malga Bordolona

Sezioni di riferimento: Sezione di Rabbi Sternai, Sezione di Mezzolombardo

Coordinatore PdT: Claudio Colpo

10 settembre

Scarica la scheda


Il gruppo di Mezzolombardo si trasferisce a Cles con la FTM e da li con pulmino fino a Peio imbarcando a Terzolas il gruppo di Rabbi. Siamo in undici, 8 di Mezzolombardo, 2 di Rabbi ed il sottoscritto. Gabriele Moreschini ci invita ad una breve sosta nel paese di Cogolo per visitare una mostra di modellini storici dei rifugi Vioz e Larcher e di alcuni masi della valle. La mostra è veramente interessante ed i modellini riproducono con un accuratezza impressionante le caratteristiche dei vari edifici. Ripresa la strada arriviamo a Peio paese da dove iniziamo la nostra tappa che ci condurrà al Rif. Larcher. Una breve sosta provvidenziale a Malga Mare ci evita un breve acquazzone poi si riprende l’ascensione trovando, al Pian Venezia, un gruppo di sostenitori dell’Aquila Basket con cui facciamo alcune foto ricordo. Arrivati al rif. Larcher siamo cordialmente accolti dai gestori del rifugio.
La giornata si conclude con una cena memorabile a base di pizzoccheri.

11 settembre

Scarica la scheda


La giornata si prospetta limpida e serena. Partiamo dal rif. Larcher in direzione della diga del Careser dove incontriamo altri otto soci della sezione di Rabbi che ci hanno raggiunto per percorre insieme questa impegnativa tappa. Dalla diga si inizia la risalita della valle fino ai piedi di ciò che resta del ghiacciaio del Careser. La nevicata dei giorni precedenti ha ricoperto il ghiaccio nerastro con un pietoso strato di bianca neve che appaga la vista e rende la salita a Bocca Saent agevole anche senza ramponi. Una breve sosta a Bocca Saent per riprendere fiato e per alcune foto nel punto culminante di questo perimetro con i suoi 3125 m di quota, la Cima Coppi del PdT!
Dalla bocca inizia la ripida discesa che conduce al rif. Dorigoni.
Una bella birra in compagnia conclude la tappa ed il gruppo di Rabbi riprende il cammino per tornare a valle.
La serata si conclude con un’altra cena gustosa e sostanziosa.

12 settembre
Scarica la scheda


Ci svegliamo con una giornata tersa e luminosa. Dopo una piacevole colazione iniziamo il nostro cammino e, raggiunti da un’altro socio di Rabbi, ci avviamo in direzione della cima del Collecchio. Dalla cima il panorama è veramente esteso e la luminosità della giornata permette l’individuazione di molte cime all’orizzonte. Si riprende il cammino in direzione dei sottostanti numerosi caratteristici laghetti situati nell’ampio anfiteatro a monte del rif. Lago Corvo. Giunti al rifugio una breve sosta, con una buona pasta al ragù, ritempra le forze prima di iniziare il lungo traverso che, in quota, conduce al Passo Palù dove salutiamo i soci di Rabbi che calano a valle mentre noi discendiamo l’opposto versante del passo in direzione di malga Bordolona bassa dove ci attende il pulmino che ci riconduce a casa.