Perimetro del Trentino

Tratta 12 – da Riva del Garda a Bondone di Storo

Sezione di riferimento: Sezione Ledrense

Coordinatore PdT: Ezio Nones

3 settembre
Scarica la scheda


Ecco il nuovo percorso con la SAT Ledrense e di Riva del Garda. Puntuali partiamo da Pregasina alle 8.30, la giornata mostra alcune schiarite e la salita fino a punta Larici avviene su sterrato. Una deviazione ed il lago di Garda ci appare sotto strapiombi vertiginosi. Spettacolo favoloso! I satini ledrensi conoscono ogni scorciatoia ed in poco più di una oretta superiamo bocca Guil e poi baita Segalla. In lontananza passo Nota che raggiungiamo per l’ora di pranzo. Pranzo a base di spaghetti all’aglio, caffè con grappa e poi nuovamente zaino in spalla. Una mitica strada militare italiana zigzagando sale fino ai 1800 fino ad oltrepassare in galleria in Monte Marogna. Poi lieve discesa a Tremalzo e poco sotto ecco malga Ciapa: la meta notturna.

4 settembre
Scarica la scheda


Dopo aver assaggiato l’ottima colazione presso malga Ciapa ripartiamo su strada forestale preceduti di minuti dalle mucche che smalgavano verso Tremosine. Nella lunga discesa incontriamo alcune malghe, un bella cascata e dei boschi di abeti e faggi. A bocca Loriana (1444 metri) riprendiamo a salire lungo un interminabile strada militare recentemente risistemata. Pareti rocciose, gallerie e fortificazioni ci accompagnano. Un ultimo sforzo ed eccoci in vetta al Caplone (1900) ove consumiamo un frugale pasto. Costeggiano il confine tra Brescia e Trento fin oltre la vetta della Tombea ed il sottostante pascolo. Purtroppo il bosco ci appare bruciato di recente e lungo il valloni verso l’Alpo sono ben evidenti gli effetti dei fuoco. Il cambio di versante ci mostra i prati dell’Alpi e poco sotto lo sfavillante del lago d’Idro. Giunti alla meta ed in attesa del pulmino la truppa si dedica alla raccolta di funghi. Grazie a tutti gli amici satini Ledrensi ed in particolare alla sua presidente Carla che si è prodigata amorevolmente verso tutti i camminatori.