Appuntamenti ed iniziative

PROSSIMI APPUNTAMENTI

AGGIORNAMENTO EAI AL PASSO ROLLE A MARZO 2018

Componenti Commissione Escursionismo

Tra le strutture tecniche di supporto al Consiglio Centrale, nonché alla Giunta e alla Presidenza della SAT, dal 2009 è prevista anche la Commissione Escursionismo.

La Commissione Escursionismo, è stata eletta il 2 Luglio 2015 e decade il 2 luglio 2018.

La Commissione è composta da:

Corazza Alessandro Presidente

Bianchini Mauro

Gabardi Daniela

Fusaro Serena

 

Limana Giorgio


Navarini Luciano

Parolari Luciano

Pezzedi Massimo

Tomasi Armando

Referente per il consiglio Centrale: Domenico Sighel

 

 

Altra struttura tecnica è l'OTTO (Organo Tecnico Territoriale Operativo) SAT CAI. Il suo compito è di indire Corsi per nuovi qualificati ASE e AE e specializzati EEA e EAI, è formata da 6 titolati Accompagnatori di Escursionismo operanti all'interno delle Sezioni della SAT.
L'OTTO è composto da:

L'OTTO SAT, è stato eletto il 15 novembre, e decade il 15 novembre 2018. 

AE - Gelmini Sergio - (SAT Mori) - Presidente;
AE - Bragagna Ezio - (SAT Trento) - Segretario;
AE - Limana Giorgio - (SAT Bindesi) - consigliere;
AE - Pezzedi Massimo - (SUSAT) - consigliere;
AE - Bianchini Mauro - (SOSAT) - consigliere;
AE - Simonini Gianni - (SAT Rovereto ) - consigliere;

 

Elenco Accompagnatori di Escursionismo della SAT

Nella SAT operano nel 2015, n° 20 AE=Accompagnatori di Escursionismo

Nelle varie Sezioni SAT operano nel 2015 n° 43 ASE=Accompagnatori Sezionali Escursionismo

Di seguito si riporta prima l’elenco degli Accompagnatori di Escursionismo, con le specializzazioni,

poi l'elenco degli Accompagnatori Sezionali di Escursionismo.

Accompagnatori di Escursionismo

Benedetti Marco - (SUSAT) - specializzazioni - EEA - EAI
Bianchini Mauro - (SOSAT) - specializzazioni - EEA - EAI
Bonecher Francesco - (SAT Pergine Valsugana) - specializzazioni - EEA - EAI
Boscheri Roberto - (SAT Trento) - specializzazioni - EEA
Bragagna Ezio -(SAT Trento) - specializzazioni - EEA - EAI
Carli Flavio - (SAT Pergine Valsugana) - specializzazioni - EEA
Cunego Fabio - (SAT Bindesi Villazzano) - specializzazioni - EEA - EAI - INV
Deflorian Tarcisio - (SAT Cognola) AE onorario - specializzazioni - EEA - EAI
Forti Enzo - (SAT Ravina) - specializzazioni - EAI
Gelmini Sergio - (SAT Mori) - specializzazioni  - EEA - EAI
Limana Giorgio - (SAT Bindesi Villazzano) - specializzazioni - EEA - EAI - INV
Marchetto Christian - (SAT Tesino) - specializzazioni - EEA
Parolari Luciano - (SAT Carè Alto) - specializzazioni - EEA - EAI - INV
Pezzedi Massimo - (SUSAT) - specializazzioni - EEA - EAI
Piffer Elio - (SAT Povo) - specializzazioni - EEA
Pirotta Cesare - (SAT Pergine Valsugana) - specializzazioni - EEA 
Pontalti Fabio - (SAT Bindesi Villazzano) - specializzazioni - EEA - EAI - INV
Richiardone Gian Marco - (SUSAT) - specializzazioni - EEA - EAI
Santoni Matteo - (SAT Cognola) - specializzazioni ---- 
Simonini Gianni - (SAT Rovereto) - specializzazioni - EEA - EAI
Zambotti Michele - (SAT Fiavè) - specializzazioni - EEA - EAI

Accompagnatori Sezionali di Escursionismo

Amistadi Virgilio - (SAT Bondo Breguzzo) 
Andreolli Luca - (SOSAT)
Biasi Enrico - (SAT Bindesi - Villazzano) 
Bonelli Luca - (SAT Arco)
Bonetti Elisa - (SAT Molveno) 
Bragagna Massimo - (SAT Sardagna)
Broch Claudio - (SOSAT) 
Calliari Roberto - (SUSAT) 
Chin Roberto - (SAT San Michele All'Adige
Consolati Mauro - (SAT Rovereto) 
Corazza Alessandro - (SOSAT)
Coser Emiliana - (SAT Aldeno) 
Covelli Claudio - (SAT Trento)
Deavi Claudio - (SAT Mezzocorona) 
Decristan Carmen - (SAT Spormaggiore)
Delladio Vincenzo - (SAT Tesero) 
Doliana Leonardo - (SAT Tesero) 
Festi Alessandra - (SAT Brentonico)
Fusaro Serena - (SUSAT)
Gabardi Daniela - (SAT Trento) 
Gasperini Mario - (SAT Rovereto - Gruppo Vallarsa)
Kahramanogullari Ozan - (SAT Trento) 
Kaltenhauser Roberto - (SAT Primiero)
Lombardi Daniele - (SAT Rovereto) 
Luraschi Ettore - (SAT Ledrense) 
Maffei Roberto - (SAT Rovereto)
Marcolini Remo - (SAT Rovereto) 
Menestrina Enrico - (SAT Lavis)
Morelli Claudio - (SAT Rovereto) 
Navarini Luciano - (SAT Trento)
Nenzi Guido - (SAT San Michele All'Adige)
Paoli Remo - (SAT Aldeno)
Pisoni Adriano - (SAT Arco)

Pisoni Walter - (SAT Sardagna) 
Plazzer Massimo - (SAT Rovereto - Gruppo Vallarsa)
Rossati Clara - (SAT Lavis)

Scottini Giuliano - (SAT Rovereto)
Stenghele Mauro - (SAT Rovereto) 
Tomasi Armando - (SAT Trento)
Valentini Gloria - (SUSAT) 
Visconti Paolo - (SAT Bindesi - Villazzano)
Visintainer Giorgio - (SAT Pergine Valsugana)  
Zanella Guglielmo - (SOSAT) 

 

Storia della Commissione Escursionismo

A seguito delle riforme statutarie del CAI a fine del primo decennio del XXI secolo, è stata operata una profonda ristrutturazione organizzativa con la sostituzione dei precedenti Convegni con le Delegazioni regionali, o Provinciali nel caso delle due Provincie di Trento e Bolzano, nell’ottica delle riforme federalistiche previste dalle leggi statali, a cui il CAI, in qualità di Ente di diritto pubblico deve adeguarsi. Conseguentemente, nel 2007, il Convegno Trentino Alto Adige e tutte le Commissioni ad esso riferibili, sono decaduti, passando le competenze a organi similari di livello provinciale.

Al fine di evitare l’eccessiva dispersione di risorse sia economiche che umane, e per mantenere la collaborazione tra SAT e CAI Alto Adige, soprattutto per alcune attività istituzionali, è stato deciso, d'intesa tra i Presidenti delle due associazioni, di mantenere comunque in essere una struttura sovraordinata a livello regionale per coordinare le due realtà territoriali. L’escursionismo, insieme all’alpinismo giovanile e alle scuole di alpinismo, è una di queste attività, per cui oltre alla creazione delle due Commissioni provinciali escursionismo (CPE) è stato comunque previsto il mantenimento della Commissione regionale escursionismo (CRE), formata da alcuni componenti delle Commissione provinciali, con l’obiettivo di coordinare le principali attività comuni:

 corsi propedeutici,

 corsi di formazione,

 corsi di aggiornamento,

 attività escursionistica in genere.

Nell'accordo il CAI Alto Adige e la SAT contribuiscono in parti uguali al buon funzionamento della Commissione regionale.

La Commissione provinciale escursionismo della SAT è stata quindi in un primo momento incardinata all’interno della Commissione sentieri escursionismo (CSE) della SAT, che ne ha mantenuto il coordinamento per regolamento: in pratica la Commissione provinciale costituiva un gruppo di lavoro della CSE. In tale ottica il presidente della CSE manteneva una funzione di raccordo tra le due Commissioni e il Consiglio e la Giunta della SAT. Il 19 gennaio 2009, la CSE ha approvato una modifica del nome da Commissione Sentieri Escursionismo in Commissione Sentieri, chiedendo nel contempo alla Giunta ed al Consiglio SAT la ratifica e ufficializzazione, a tutti gli effetti, della Commissione Escursionismo. È stato solo un passo burocratico, ma l’escursionismo satino ha iniziato a trovare un'espressione centrale paritetica alle altre attività caratterizzanti il sodalizio.

Con il mandato 2009-2011, anche a seguito di alcuni problemi emersi nella gestione della Commissione Regionale, è stato deciso dai Presidenti delle due associazioni, di rimettere alle rispettive Commissioni provinciali i compiti e le funzioni precedentemente coordinati a livello regionale. Solo a fine 2010 è stato possibile individuare i nuovi componenti della Commissione Escursionismo della SAT che è stata formalmente costituita dal Consiglio Centrale della SAT in data 26 novembre 2010. La prima riunione della Commissione è avvenuta in data 19 gennaio 2011 con la nomina del Presidente e l'individuazione delle attività da svolgere nel corso del 2011.

Difficoltà escursionistiche

Per meglio comprendere la difficoltà dei percorsi che l'escursionistica si trova a dover affrontare, il CAI, in base ad un lungo lavoro di analisi nato soprattutto in seno alla SAT, ha individuato alcune scale di difficoltà sia per l'escursionismo che per il cicloescursionismo.

Inoltre, all'interno della SAT è stata anche elaborata, senza però adottarla ufficialmente, una scala delle difficoltà per i percorsi escursionistici invernali, mutuata da analoga classificazione realizzata in Svizzera.

Accompagnatori di Escursionismo (AE)

L'Accompagnatore di Escursionismo (AE) è il titolato del Club Alpino Italiano che si occupa dell'attività principe dell'andare in montagna: l'escursionismo.
Attualmente nell'ordinamento del CAI a livello nazionale sono contemplate tre figure titolate che si occupano di escursionismo:

  • Accompagnatore Sezionale di Escursionismo (ASE - figura qualificata);
  • Accompagnatore di Escursionismo (AE - titolato di 1° livello);
  • Accompagnatore Nazionale di Escursionismo (ANE - titolato di 2° livello).

Le tre figure sono differenziate da percorsi formativi diversi e incrementali: per poter accedere al livello successivo è necessario essere abilitati in quello inferiore e aver svolto per un certo periodo dell'attività propedeutica ad essere ammessi al corso successivo.

Per ottenere tali titoli è necessario intraprendere un percorso di formazione che inizia sempre e continuerà con lo svolgimento di attività nella propria Sezione di appartenenza. Infatti l'elemento cardine per chi si vuole occupare di accompagnamento in montagna è sempre l'attività da svolgere all'interno della propria Sezione nonché della SAT e del CAI in generale.

L'Accompagnatore è un volontario, quindi viene escluso qualsiasi utilizzo del titolo in attività professionale nonché qualsiasi retribuzione per l'attività svolta.

 

A fianco di questi titolati che operano nell'ambito escursionistico troviamo anche altri due titolati, sempre facenti capo all'escursionismo, ma specializzate in determinati settori: il cicloescursionismo (disciplina recentissima [2009] nata all'interno del CAI) e l'escursionismo seniores. L'ordinamento del CAI prevede:

  • Accompagnatore Sezionale di Cicloescursionismo (ASC - figura qualificata) e Accompagnatore Sezionale Seniores (ASS - figura qualificata);

  • Accompagnatore di Cicloescursionismo (AC - titolato di 1° livello).

 

Escursionismo

escursione dal latino excursione derivato di excurrere, composto da ex- 'fuori da, via' e -currere 'correre' propriamente 'correre fuori, percorrere'

Questo si può trovare su un dizionario di italiano e questo è l'escursionismo, cioè il camminare fuori, percorrere il territorio, muoversi nel mondo.

A fine anni '80, nell'ambito del CAI e della SAT l'escursionismo è stato oggetto di una profonda rivisitazione, passando da attività ovvia e scontata e ritrovando un ruolo centrale nella promozione della frequentazione della montagna a 360°. Non si può nascondere che l'escursionismo è l'attività principe per chiunque frequenta la montagna.

Prima ancora di fare alpinismo si inizia con l'escursionismo: per arrivare alla base di una parete si cammina, per raggiungere un ghiacciaio si cammina, nello scialpinismo in salita si cammina. Il past president del CAI Annibale Salsa, antropologo ed escursionista, più di una volta ha sottolineato come la pratica dell'escursionismo può essere considerata l'espressione più completa ed autentica dell'andar per monti. E non solo per monti: negli ultimi anni hanno preso sempre più piede le attività in cui si cammina. Può essere il trekking cittadino piuttosto che il nordic walking, ma il concetto base è sempre legato al camminare e al muoversi in un determinato contesto territoriale. L'escursionismo promosso dal CAI e dalla SAT è un camminare in montagna in cui si privilegia il contatto diretto con l'ambiente naturale, con il paesaggio sia culturale che naturale, con la storia e la vita delle nostre montagne, ma anche una socializzazione con le persone.

In tutto questo però non deve mancare il bagaglio di nozioni tecniche che ci garantiscono la sicurezza: la capacità di sapersi orientare e trovare il percorso giusto, la conoscenza delle principali norme di comportamento in caso di avverse condizioni meteorologiche, i rudimenti del primo soccorso, la capacità di saper valutare i rischi, rinunciando e tornando indietro. A tutto questo si dovrebbero poi affiancare le conoscenze a cui ognuno di noi è più portato: il riconoscimento delle varie specie floreali o vegetali, la storia locale o la geografia e toponomastica di un territorio, l'osservazione delle specie faunistiche, il semplice piacere della scoperta.

Contatti

La Commissione Escursionismo della SAT può essere contatta ai seguenti recapiti:
 

Società degli Alpinisti Tridentini

Commissione Escursionismo

Via Manci 57

38122 TRENTO


telefono (in orario di uffico) +39 0461 981871
fax +39 0461 986462
posta elettronica escursionismo@sat.tn.it

Meteo
Previsione attuale
Le nostre attività
Le sezioni

Seleziona la sezione

Vai alla Sezione
I nostri rifugi

Seleziona il rifugio/bivacco

Vai al rifugio
I nostri sentieri
Spazio Alpino
Biblioteca